Fabrizio Corona: una vita trascorsa sempre oltre la legge

Home»Italia»Cronaca»Fabrizio Corona: una vita trascorsa sempre oltre la legge
Fabrizio Corona: una vita trascorsa sempre oltre la legge

Fabrizio Corona è appena uscito dal carcere e potrebbe tornarci velocemente. Il motivo? Avrebbe violato l’ordinanza del giudice che, tra le altre cose, gli vietava l’uso dei social network e la diffusione di immagini. Queste sono le ennesime promesse disattese dell’ex paparazzo, che pare proprio non riuscire a stare fuori dai guai. Probabilmente questa volta se la caverà con una diffida, ma, è l’ennesimo esempio della sua “maledizione del bad boy”.

I primi guai

La storia giudiziaria di Fabrizio Corona inizia il Il 7 marzo 2007, quando viene arrestato a Milano da una pattuglia stradale dei Carabinieri per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Passa una notte in carcere, ma, il giorno dopo, viene di nuovo sorpreso alla guida, nonostante la patente gli fosse stata sospesa a tempo indeterminato. Le sanzioni per violazione del codice della strada si susseguono e sarebbe troppo lungo e tedioso elencarle tutte. E’ da qui, però, che partono le disavventure di Corona con la giustizia

Vallettopoli

Lo scandalo Vallettopoli investe in pieno Corona ed è il vero inizio della sua fine. Il 10 dicembre 2009, il paparazzo viene condannato a 3 anni e otto mesi di reclusione per estorsione e tentata estorsione per presunti fotoricatti ai danni di alcuni vip. La pena viene successivamente ridotta ad un anno e cinque mesi. I guai con i fotoricatti, però, sono solo agli inizi. Il  12 marzo 2010, viene condannato a 3 anni e quattro mesi di reclusione in primo grado dal Tribunale di Torino per aver provato a estorcere denaro a David Trezeguet. La condanna viene poi aumentata a 5 anni.

Spaccio di banconote false e  bancarotta

Nel 2009, Corona ha aggiunto un nuovo reato alla sua lista: spaccio di banconote false. Questo reato gli costa un patteggiamento 1 anno e sei mesi. Siamo solo all’inizio, però. data la reiterazione del reato, Corona è condannato una seconda volta a 4 anni ed una terza a 1 anno e sei mesi.

I reati di Corona non conoscono fine e, sempre nel 2009, viene indagato per bancorotta fraudolenta e frode fiscale, in seguito al fallimento della sua società, Corona’s Srl. Questa accusa gli vale una condanna a 4 anni di carcere. A questa si aggiunge un’ulteriore condanna a 1 anno per corruzione.

L’ultima vicenda giudiziaria di Corona riguarda l’intestazione fittizia di beni. Tutto accade durante il periodo di affidamento alla comunità Exodus di Don Mazzi. Corona, uscito dal carcere nel giugno del 2015, vi rientra nell’ottobre del 2016. Ora che è fuori dal 21 febbraio, riuscirà a rimanerci?

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.