Festa della donna: frasi celebri e Tv che si adegua

Home»Magazine»Festa della donna: frasi celebri e Tv che si adegua
Festa della donna: frasi celebri e Tv che si adegua

La festa delle donne giunge puntuale ogni otto marzo ed è consuetudine che persino i rigidi palinsesti della televisione vengano condizionati e plasmati in virtù della ricorrenza, seguendo fedelmente il tema donna. Accade dunque anche quest’anno che i canali musicali più importanti del nostro Paese trasmettano esclusivamente canzoni dedicate alla donna o che siano mandate in onda solo canzoni di artiste femminili.

Dalla radio alla tv fino alla stampa e al mondo digitale: l’otto marzo si dipinge di rosa, pur essendo le mimose il fiore simbolo di questa giornata. La piattaforma Sky, sul canale 120 di Arte, in prima serata trasmetterà Seven Women, il film documentario prodotto e diretto da Yvonne Scio’ sempre attento all’universo femminile.

VH1, canale musicale, trasmetterà solo ed esclusivamente musica cantata da star femminili. Su Alpha invece protagonista dell’intervista sarà Flavia Pennetta, simbolo di un movimento sportivo al femminile che nel 2015 ha trovato l’apice nella leggendaria finale tutta rosa e pugliese con Roberta Vinci. Su Comedy Central invece in scena solo ed esclusivamente comiche donne, come Deborah Villa e Barbara Foria.

Come per ogni ricorrenza che si rispetti, sono molteplici le frasi celebri e simpatiche che ne fanno da contorno, spopolate soprattutto in seguito al dilagare dei social nella vita di tutti noi. Numerose sono quelle che pongono sempre più l’universo femminile al pari o persino al di sopra di quello maschile.

La donna è quella che porta i pantaloni in casa, e non l’uomo! Ma sa portare bene anche gonne, pantaloncini, scarpe da ginnastica, ciabatte e tacchi a spillo… che sa usare bene anche per dimostrare che ha sempre ragione lei“, è una delle più gettonate, o ancora “La donna è stata creata da Dio alcuni istanti dopo l’uomo per capire cosa andava migliorato: la donna non è altro che un essere umano 2.0, un essere umano perfetto“, parafrasando i celebri momenti della creazione.

Il lato maschile invece entra in tackle con sarcasmo e, sullo sfondo, un pizzico di “sua” verità: “La donna è come un virus virtuale: quando meno te l’aspetti, arriva, si installa e si impossessa di tutte le tue risorse. Se provi a disinstallare, perderai qualcosa. Se non ci provi, perderai tutto!“, oppure “Conosci qual è la differenza fra una donna e un pila? Che la pila, almeno, ha un lato positivo!”.

Buona festa delle donne!

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.